sabato 7 marzo 2015

Una serata in.. Rosa!

incontriautori 
 Amici Lettori, ieri sera, 6 marzo 2015 ad Airasca (To), è stata organizzata una serata culturale in rosa: una scrittrice piemontese ha presentato i suoi romanzi, una poetessa ha raccontato il suo amore per le parole e i fermo immagine, una pittrice ha dipinto una tela durante la serata esprimendoci la sua passione per il colore tramite cui comunica.


La serata è stata stupenda, e si è aperta con la presentazione di Giulia Gino, scrittrice piemontese con i suoi due romanzi adatti ad un pubblico adolescenziale e non solo:

 
Giulia ci ha raccontato le trame di entrambi i romanzi: ci ha fatto conoscere Martina e Filippo, i protagonisti di "Fragile come un Sogno" che, all'età del liceo, vivono le loro prime esperienze d'amore, d'amicizia, di conflitto, di crescita.. Ambientata in una Torino a 360°, che quindi coinvolge le colline benestanti, la perfieria, locali notturni, queartieri noti e memorabili, si intrecciano le storie dei due ragazzi, dei loro amici e dei loro mondi che, seppure opposti e distanti, si incontrano, si scontrano, non riescono a fare a meno uno dell'altro. Storie che, crescendo, si svilupperanno ancora in "Ritornerà Settembre" che è il sequel: i personaggi crescono, vivono, le esperienze cambiano, com'è giusto che sia.

La giovane autrice si è messa a nudo, esprimendoci l'amore per la scrittura, coltivato sin dalla tenera età; l'incoraggiamento da parte di 'miti' della scrittura che, ogni tanto, sanno dedicare il tempo a coloro che li ammirano e li stimano; la fortuna nel trovare un editore che, incuriosito da alcuni stralci, decide di investire su un romanzo con delle clausole non troppo costose; l'impegnativo lavoro con l'editor nel rivedere l'intero testo prima della messa in stampa, le dovute correzioni, le precisazioni... un enorme lavoro, stimolato costantemente dal desiderio di comunicare e di esternare i propri sentimenti e le proprie emozioni, per poter raggiungere quel pubblico che si lascia trasportare dalle parole, dalle pagine, sognando su ogni frase, su ogni messaggio, su ogni dipinto.
Ovviamente sta lavorando ad altri progetti, altro genere, altro tipo di narrativa... Sono curiosa di leggere il suo Fragile come un Sogno (che ho acquistato proprio in quell'occasione) e di lasciarmi così guidare tra le sue pagine, certa di ritrovar tra quelle l'entusiasmo percepito ieri sera proprio direttamente da Lei. Lei, che ho visto a Giaveno durante l'incontro con un altro autore poiché la passione per Marcello Simoni ci accomuna. Da lì facebook ci ha permesso di entrare in contatto e proprio ieri, finalmente, abbiamo potuto conoscerci: è stata una sensazione meravigliosa!
Insieme a Giulia Gino
Io credo che certe amicizie nate dal web possano veramente esistere, possano essere veritiere, sincere, genuine, sane... Certo è presto, ma ieri mi sono sentita bene. Mi sembrava di conoscere Giulia da molto tempo e sono stata felice di essermi regalata una serata così! Spero vivamente ci si incontri ancora - non abitiamo molto distanti!
La serata è proseguita dando spazio a Brigida Liparoti, poetessa, che ha così raccontato la sua esperienza con le parole, con i momenti, con le immagini, soffermandosi sulla collaborazione con la pittrice Alessandra Lugli che, per l'occasione, ha dipinto per noi per l'intera serata. Le arti si incontrano, creando rapporti umani molto delicati, veri e sentiti; trasmettendo emozioni forti e coinvolgenti; comunicando messaggi indelebili e piacevoli.
L'invito è quello di passare sul blog della poetessa: Ma tu sai pettinare il vento? E scoprire da vicino un mondo al femminile dotato di una sensibilità e comunicazione straordinaria.
007

Una serata decisamente riuscita! I complimenti al Comune di Airasca per l'iniziativa. So che ce ne saranno altre. Spero di esserci anche alle prossime!
Buon weekend!

Nessun commento:

Posta un commento