giovedì 30 aprile 2015

Letture di Aprile 2015

Amici e Viandanti,
è finito un altro mese ed è doveroso riepilogare.. giusto per capire a che punto siamo, giustamente!
Ci sono ancora dei libri da leggere prima di essere nuovamente in pista, ma ci diamo da  fare!
Certo ^_^ ce la si fa!

Questo mese sembra essere stato fruttuoso.. almeno ho rimediato quello che, invece, a marzo m'è rimasto in sospeso.





La Maschera d'Oro, di Gianluca Malato

Lo spietato mercenario Baltak è sulle tracce di Hazim, famoso e ricercato ladro. Ma si troverà di fronte ad un’ardua decisione: consegnare il criminale e incassare la sostanziosa taglia, oppure imbarcarsi in una missione molto più pericolosa ma potenzialmente ben più redditizia, alla ricerca della Maschera d’Oro del gigante Aron? Tra osterie malfamate, cacciatori di taglie, culti segreti e stregoni, una nuova avventura in pieno stile Sword And Sorcery attende il misterioso Baltak, già protagonista di “Il Cuore di Quetzal”, in questo appassionante racconto di Gianluca Malato. Quali misteri cela “La Maschera d’Oro”


Progenie della Luna - Licantropi Filantropi, di Mario Magro
Non v’è nulla di strano in un bambino che giunge dal mare, su un barcone pieno di disperati in fuga da un mondo che va a pezzi. Eppure a volte l’apparenza inganna e sotto comunissime apparenze si cela il portatore di un segreto talmente antico che solo pochi fra i più anziani ricordano confusamente. Cosa può un piccolo profugo, se messo a confronto con un mondo vasto e frenetico, in continuo cambiamento e popolato da individui pronti ad approfittare dei deboli e degli innocenti? Forse molto, ma lui stesso non ne è consapevole. Solo un’idea gli è chiara: dovrà raggiungere un determinato luogo, in cui forse troverà le risposte che cerca. Ma lui è piccolo, il mondo è grande e la meta è ancora lontana… Il secondo episodio della saga sarà disponibile gratuitamente da fine novembre 2013. 
Clicca e leggi la recensione 

Oltre i Confini del Mondo, di Ornella Nalon
Assireni è una donna poco più che quarantenne appartenente al popolo dei Masai che vive in un piccolo villaggio sugli altopiani della Rift Valley, esteso territorio situato tra il lago Vittoria e il monte Kilimanjaro, in Tanzania. A qualche chilometro di distanza è stata costruita una struttura ospedaliera con lo specifico compito di dare assistenza sanitaria alle popolazioni dei paesi circostanti, sprovvisti anche delle infrastrutture di base e in cui imperversa la povertà più assoluta. Fa parte del personale sanitario Eleonora, medico chirurgo sessantenne di nazionalità italiana, alla quale Assireni racconterà la sua vita. Al racconto delle esperienze della donna masai si intrecceranno i ricordi della dottoressa italiana che, in un crescendo di emozioni, metteranno a confronto due vissuti derivanti da origini e culture diametralmente opposte ma che, tuttavia, ne determineranno alcune similitudini riconducibili al loro iniziale smarrimento e al loro successivo riscatto.
Clicca e leggi la recensione.

Il Labirinto ai Confini del Mondo, di Marcello Simoni


Napoli, Anno del Signore 1229. La scia di omicidi lasciata da un pericoloso e sfuggente cavaliere costringe l’inquisitore Konrad von Marburg a indagare sulla setta dei Luciferiani, devota a un antichissimo culto astrale. Suger de Petit-Pont, un magister medicinae cacciato dall’università di Notre-Dame, si trova suo malgrado coinvolto nella vicenda, attirando su di sé i sospetti di von Marburg. Ma non sarà l’unico a cadere nelle sue mani, avide di assicurare un colpevole alla giustizia divina: Ignazio da Toledo, giunto infatti a Napoli per vendere una reliquia, infiammerà i sospetti dell’inquisitore, fino al punto da essere ritenuto addirittura a capo dei famigerati Luciferiani e responsabile di tutti i delitti. Trovare una via d’uscita e dimostrare la propria innocenza non sarà affatto facile: Ignazio inizierà una complicata e rischiosa ricerca, che lo spingerà nel sud d’Italia, fino in Sicilia, alla “Corte dei miracoli” di Federico II. Il mistero sulla temibile setta si cela forse tra le mura del palazzo imperiale? E cosa nascondono i Luciferiani di così prezioso da valere il sacrificio di tante vite? 

Clicca e leggi la Recensione.

Non tutto è Come Semba, di Ornella Nalon

A bordo di un’auto recuperata in un fiume viene rinvenuta la salma di Giancarlo Visconti, un giovane e rinomato psicologo. La morte sembra accidentale, ma il maresciallo dei Carabinieri Giovanni Colucci ricorda che altri due psicologi dello stesso comune sono morti negli ultimi due anni e comincia a insospettirsi. Convince i suoi superiori a non derubricare il caso come un semplice incidente stradale e si adopera per dimostrare che si tratta di un omicidio. L’autopsia accerta che Visconti non presenta segni di annegamento e che la causa del decesso è dovuta allo sfondamento della scatola cranica per mezzo di un corpo contundente. Ottenuta la conferma dei suoi sospetti, il maresciallo, con l’aiuto della sua piccola squadra, indaga per trovare l’assassino e per stabilire un collegamento tra le morti dei tre psicologi, elemento che suffragherebbe la tesi di un serial killer. Approfondite e scrupolose indagini volgono a comprovare questa teoria e, da quel momento, la vita di numerose persone sarà passata al setaccio. In apparenza sembrano tutti innocenti, anche se alcuni di loro presentano dei lati oscuri. In questa trama intricata, riusciranno i nostri valenti militari dell’Arma a individuare l’omicida seriale?

Clicca e leggi la recensione. 

2 commenti:

  1. Avevo letto un libro di Simoni, ma non mi era proprio piaciuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Credo dipenda un po' da noi, alla fine lo stile dell'autore è soggettivo quindi non è standard. A me finora piace ^^

      Elimina