mercoledì 6 maggio 2015

In My Mailbox #15

Amici Booklovers,
come ho anticipato in alcuni post, nonostante lo stop delle richieste di recensione il materiale non è mai mancato, non ha mai smesso di arrivare.. cercherò quindi, in quest'occasione, di riepilogare tutto quello che è sopraggiunto.. sperando di non dimenticare passaggi, titoli e affini.
Già vi anticipo che non è propriamente in ordine cronologico.. intanto ripercorro l'email recuperando quei titoli e quei contatti che, finora, ho lasciato dovutamente in standby. ^_^

Nuovi arrivi del Bosco!

Titolo: La Terra di Nessuno
Autore: Gabriele Dolzadelli
Prezzo: 2.99 €
Pagine:  247
Editore: Selfpublish
ISBN: 9788891165145
Formato: eBook
Acquista: Amazon

1670. In un clima di scontri per la colonizzazione del Nuovo Mondo e per la supremazia commerciale, un giovane irlandese di nome Sidvester O'Neill parte per il Mar dei Caraibi con destinazione l'isola di Puerto Dorado. Lo scopo è quello di ritrovare il fratello Alexander, partito anni prima, per riportarlo a casa. Ma il viaggio avrà risvolti inaspettati. Nelle oscurità della giungla della piccola isola vi è nascosto un segreto a cui le principali potenze europee (Francia, Inghilterra ed Olanda) ambiscono. Intrighi, inganni e complotti farciscono le giornate di Puerto Dorado, in una lotta al potere fra i più astuti capitani presenti sull'isola. IL tutto sotto l'occhio vigile di una nave pirata ancorata all'orizzonte, di fronte a quella piccola terra di tutti e di nessuno.





Titolo: I Due Volti di Nuova Delhi
Autore: Annarita Tranfici
Formato: Formato Kindle
Lunghezza stampa: 12
Editore: Lettere Animate Editore (22 gennaio 2015)
Lingua: Italiano
ASIN: B00SM1WS22




Mani che si sfiorano e baci casti incapaci di nascondersi da sguardi perfidi e pericolosi. Desideri pressanti nel petto, spie di sentimenti a cui non è concesso veder brillare la luce del sole. Un fiore puro esposto alle intemperie, facile preda della gelosia e dell'invidia di cuori malati. Una storia la cui dolcezza si perde in un pomeriggio come tanti che svela i volti di una Nuova Delhi con due anime; un lembo di terra in cui la sacralità confina con la perversione, in cui moralità e amoralità si intrecciano lasciando all'anima che si muove in questo teatro, tanta amarezza e rassegnazione.

Estratto:
"Tutto cambiò in un pomeriggio di primavera, in una giornata come tante, in una Nuova Delhi brulicante di anime. Kajal e Kiran avevano deciso di allontanarsi per qualche ora da quelle strade trafficate, dagli odori forti, dal frastuono del mondo. Volevano prendere le distanze da tutto quel caos e godersi il silenzio di un abbraccio, sicuri di non essere disturbati da chi forse non avrebbe accettato il sentimento che aveva finalmente dato un senso ai loro giorni. Nessuno dei due aveva osato raccontare dell'altro alla propria famiglia; convennero che per il momento sarebbe stato meglio evitare qualsiasi turbamento. Decisero di andare a fare una gita nelle campagne fuori città; avrebbero preso un solo autobus e il viaggio non sarebbe stato neppure troppo lungo. Con l'euforia e l'impazienza tipica di due innamorati che non attendono altro che il momento in cui poter stare insieme, Kajal e Kiran si ritrovarono, puntualissimi, alla fermata del bus, che arrivò dopo qualche minuto di attesa."

L'AUTRICE
Annarita Tranfici, nata a Napoli nel 1987, vive e lavora a Londra. Laureata in lingue, culture e letterature moderne europee, ambisce a diventare una scrittrice di professione. Sogna una vita immersa nel profumo della carta stampata, una realtà che esali cultura da tutti i pori e attualmente lavora come articolista per blog e testate nazionali ed internazionali, nonché come redattrice e traduttrice freelance di cataloghi commerciali, brochures, racconti e brevi romanzi da e verso l’inglese, il francese e lo spagnolo per diverse case editrici. Nel tempo libero partecipa a contest e gare letterarie di narrativa e poesia.
Da più di due anni scrive articoli tecnici in inglese inerenti il variegato mondo della grafica e del Web Design su Sitepoint . Collabora come redattrice di contenuti ad un magazine online inglese che tratta temi quali viaggi, salute, spiritualità, storie di successo, cura una rubrica culturale intitolata “Mind the Gap” per il network SociArt Network e una rubrica dedicata a libri e cultura su Il Corriere della Campania.
Gestisce inoltre un Blog culturale il cui principale obiettivo è dare spazio all'arte e agli artisti e approfondire notizie inerenti il mondo della scrittura, del cinema, del teatro, proponendo recensioni di libri o film, articoli tecnici e interviste.
In aggiunta, ultimamente collabora in maniera attiva e continuativa come redattrice di contenuti per i magazine proposti dalla Società Editrice Montecovello.


Titolo: Il Nostro Gioco - Sogni Sospesi
Autore: Ilaria Pasqua
Genere: Narrativa
Editore: Leucotea Edizioni
Pagine: 125
Formato: cartaceo (e disponibile anche in digitale)
Uscita: 17 marzo 2015


“Devo portarla via di qui” è l’unico pensiero che Davide ha in mente mentre corre via dal ghetto insieme a sua sorella Flaminia, di cinque anni. È la mattina del 16 ottobre 1943 e i due ragazzini sono rimasti soli in una Roma che non riconoscono più. I tedeschi hanno preso in mano le redini della città, e loro non sanno dove rifugiarsi per sfuggirgli.Davide porta avanti il gioco iniziato dai loro genitori per impedire alla bambina di capire cosa sta succedendo. E così farà anche Enrico, un ragazzino dei quartieri ricchi che li nasconde in casa sua rischiando molto. Nonostante una prima iniziale diffidenza nascerà una bellissima amicizia che li salverà da un destino orribile. Continueranno a giocare tutti insieme, trascinati dai sogni magnifici di Flaminia, fino a quando non finirà la guerra, fino a quando non sfiorirà del tutto l’infanzia.


Estratto:
CAPITOLO I
«Corri! Corri!» Urlai a Flaminia che continuava a rallentare, non riuscii a trattenermi, non riuscivo a stare al gioco. Avevo troppa paura che ci prendessero. Poi mi voltai verso mia sorella e vidi il suo volto contratto dai dubbi, la bocca storta come se stesse per piangere. E allora mi fermai e iniziai a ridere a crepapelle, «che faccia scema» le sussurrai alle orecchie stringendo il pacchetto che avevo raccolto dietro il divano, era lì da giorni, «non vuoi vincere? Se non corri lo farò io!» Dissi lasciandola andare, sulla sua faccia comparve di nuovo il sorriso, strinse i pugnetti e corse non per paura di essere catturata, come facevo io, ma solo per battere suo fratello. Solo per tagliare il traguardo per prima. Ricordo i suoi codini rimbalzarle sulla testa, nostra madre mentre li stringeva con attenzione perché sapeva che in dieci minuti, con la sua esuberanza, avrebbe finito per scioglierli. Ma li faceva comunque, ogni mattina.
Ogni giorno fingeva, compresi solo in quel momento, aveva paura quanto noi eppure sorrideva sempre. Così feci lo stesso anche io e continuai ad incitare mia sorella col sorriso sulle labbra.
Era il 16 ottobre del 1943, il giorno preciso in cui la mia famiglia venne distrutta.

L'AUTRICE
Ilaria Pasqua nasce a Roma e si laurea alla magistrale del Dams. Da sempre coltiva la passione per il cinema e la letteratura, ma anche per la scrittura che ha il tempo di approfondire durante gli anni dell’università. Da quando ha ricevuto il primo sì e ha capito che poteva davvero scrivere non solo per se stessa non si è più fermata.
Ha messo in piedi un sito internet con un blog in cui si diverte a pubblicare recensioni e cerca di dare voce a tutte le idee che la braccano.
“Il bambino nascosto nel buio”, il suo primo romanzo, è in pubblicazione con La Ponga Edizioni, “Le tre lune di Panopticon – Anime Prigioniere” è uscito a maggio 2014 per Lettere Animate Editore che ha pubblicato anche il racconto “Quel sigaro” nell’antologia “Aquarium”. Con Nativi Digitali Edizioni ha pubblicato invece i primi due volumi della trilogia “Il giardino degli aranci” (“Il Mondo di Nebbia” e “Il Mondo del Bosco”), e il racconto “You Make Me Feel So Young” nell’antologia “Musica in Lettere”. Con il racconto "Drago da Taschino" ha vinto il concorso "Occhi di drago", tenuto dalla Gainsworth Publishing che l'ha inserito in un'antologia digitale uscita  il 27 febbraio 2015.
Infine il 17 marzo 2015 il romanzo di ambientazione storica "Il nostro gioco" è stato pubblicato dalla Leucotea Edizioni.

Seguila sui Social!




Titolo: Qualcosa non torna. Riflessioni logiche sui misteri del mondo
Autore: Gianluca Giusti
Prezzo: 13.00 €
Pagine:  350
Editore: C'era una volta
ISBN: 978-8898295142
Formato: cartaceo con copertina flessibile
Acquista: Amazon
Sito dell'Autore: Gianluca Giusti

Religione, paranormale religioso, paranormale in generale; temi di grande attrazione in grado di accendere dibattiti infuocati e dal fascino irresistibile. L’inspiegabile, l’ignoto, il divino, dobbiamo solo arrenderci all’evidenza? Si può uscire dall’angolo stretto del ring dell’irrazionale?
La contromossa è in questo libro perché anche quando sembra che non ci sia via di uscita, la logica ci aiuta. È il pensiero che va oltre le apparenze per uscire dall’angolo ogni volta che provano a raccontarci le loro apparenti, inspiegabili verità.  Troppe cose ancora oggi sembrano quello che non sono ma non possiamo fermarci qui, possiamo invece provare a riflettere e cercare di capire qualcosa in più, non solo per cambiare opinione ma anche rafforzare quella che abbiamo. Mettiamo alla prova quello in cui crediamo e faremo un cambiamento di nuova generazione.
Un libro unico, scioccante, coraggioso e ironicamente spietato.

L'AUTORE
Classe 1964, dopo gli studi all’Isef Gianluca Giusti entra nel settore farmaceutico deve ancora lavora in qualità di informatore scientifico, oggi nel campo dell’oncoematologia. Nei suoi 25 anni di attività ha lavorato in varie aree specialistiche. Ciò gli ha consentito di capire i lavori scientifici e l’importanza del metodo scientifico sperimentale, ad oggi unica arma a difesa del progresso e contro le pseudoscienze.

I colleghi ne storpiano il cognome Giusti in un simpatico e maccheronico inglese Jast, diventato poi Thejast con cui l’autore ha firmato alcuni degli aforismi del suo primo libro “OscuraMente”. 
Ha letto troppo rischiando di non pubblicare mai ma, nel 2013, la svolta!

Autore flessibile e competente con anni di preparazione alle spalle, fa il suo esordio editoriale con OscuraMente pubblicato con Errekappa edizioni. Poi l’amore per Cuba e la voglia di descrivere l’isola che gli ha portato in regalo la sua splendida moglie Julia. “Cuba istruzioni per l’uso”, edito da La caravella editrice, il suo secondo libro, è l’essenza e l’essenziale di una esperienza unica che dura e rimarrà per sempre.

Alla sua terza pubblicazione nel 2014 entra a far parte degli Autori di Edizioni C’era una volta con il suo attesissimo libro: “Qualcosa non torna“. 
Gianluca, di estrazione scettico-razionale si batte a difesa della Scienza e della Ragione.



Si è decisamente allungata la lista dei libri da leggere e so che crescerà ancora.. questo perché, ricordo, che fino a fine giugno è possibile inviarmi materiale da sottoporre a recensione, dopodiché il Bosco stopperà le richieste. Sono sicura che arriveranno ancora tantissime letture interessanti..
Come sempre, e come vi dico via mail ogni volta, non riesco a dare delle scadenze precise perché ogni volta che programmo gli imprevisti abbondano mandando tutto a monte.. per cui cercate di essere pazienti, io farò il possibile per rispettare ogni impegno preso.

Approfitto per ricordare che se tra gli arrivi segnati "In My Mailbox" (per leggerli è sufficiente cliccare sulla colonna di sinistra, nella casella apposita) non ritrovate il vostro libro che mi avete sottoposto via mail in questo periodo, scrivetemi: può essere che sia finito nello spam o che smistando la posta non l'ho recuperato - sì, anche se vi ho già riposto può succedere! ^^ - in modo che possa recuperare.
Grazie ancora!


Alla prossima!!

2 commenti:

  1. Il terzo ultimamente lo vedo un pò ovunque!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ilenia!
      Le richieste girano per i blog, mi capita spesso di vedere in lettura di altre colleghe lo stesso romanzo che sto leggendo io, perché credo che gli autori scrivano nello stesso periodo ai vari blog che scelgono. Per cui è normale che circolino un po' gli stessi titoli. Considerando però che le tempistiche di lettura variano a seconda degli impegni di tutti magari le recensioni usciranno in maniera 'spezzata' potendo forse smorzare quella che sembra una 'ripetizione' della stessa promozione ^_*

      Elimina