venerdì 6 novembre 2015

"Anima Scarlatta" di Diletta Brizzi

Amici del Bosco,
puntuale come annunciato direttamente dall'autrice, il primo di novembre è uscito negli store online il terzo capitolo della saga She Is My Sin di Diletta Brizzi dal titolo Anima Scarlatta: l'ho letto praticamente subito, avevo bisogno di qualcosa di conciso, capace di reclamare la mia concentrazione senza, però, annoiarmi o farmi distrarre.. ho quindi giocato sia col discorso "è nuovo, non l'ha ancora letto nessuno quindi sono curiosa!" che sul fatto "così vedo come va a finire la storia"... Certo, perché è il terzo capitolo della Saga che ho iniziato l'anno scorso, sotto Natale, proprio grazie ad un evento organizzato dall'autrice.

Approfitto per riportare le recensioni degli altri due capitoli:



Titolo: Anima Scarlatta
Autrice: Diletta Brizzi
Saga: She is my Sin #3
Data di pubblicazione: 1 novembre 2015
Genere: Gothic Fantasy
Pagine: 54
Prezzo ebook: 0,99 €
Acquistalo sugli Store Online
Amazon - KoboStore

La guerra tra angeli e demoni prosegue senza esclusione di colpi.
Mentre Azazel e Sytry sono impegnati nel salvaguardare il loro schieramento e le loro amate, un'altra figura si muove nell'ombra intenzionato a portare a compimento gli apocalittici eventi che tutti sembrano voler evitare.
Ma la strada per l'Inferno passa attraverso la vita di Mary, donna senza passato il cui destino è irrimediabilmente legato a quello di Aurora e Dike e, come loro, al più micidiale e temuto demone mai esistito: Abaddon, il detentore delle chiavi dei cancelli infernali nonché colui che può portare l'uno o l'altro schieramento alla vittoria per semplice capriccio.



L'ho letto: ecco cosa ne penso!

Mary è una giovane donna che vive e lavora in quel di Torino: ha un buco nei ricordi del passato e una mattina decide di raggiungere la stazione ferroviaria di Porta Nuova, lì dove ha cominciato una sorta di nuova vita. Che in quel luogo possano riaffiorare i ricordi?
Sarà proprio in stazione, però, che incontra dei brutti ceffi che non esitano ad importunarla: a venire in suo soccorso è un tale che, munito di spada apparsa da chissà dove, si intrattiene con il gruppetto deciso a farsi valere. Lo scontro inizia e la povera Mary viene sbalzata sui binari, proprio quando il treno è in prossimità d'arrivo. Nella caduta s'è fatta male alla caviglia e quel dolore, seppur minimo, sembra davvero farsi notare: non è fattibile tentare di rialzarsi, il treno si avvicina.. che davvero la fine sia prossima? E' la volta di un uomo in nero, vestito con semplici jeans e maglietta che si frappone tra Lei, a terra, ed il treno in arrivo.. Risultato? Mega incidente ferroviario, tanto che anche al telegiornale ne parleranno, ma Lei è viva: si sveglia infatti tra le coltri del proprio letto e, non distante da Lei, nella stessa stanza, il suo salvatore, che dice di chiamarsi Abaddon.

"Cosa sono io? Cosa sei tu, Mary..."
Portò il calice alle labbra sorseggiandone il contenuto, fino a svuotare il bicchiere.
"Un'anima scarlatta", aggiunse.

Nonostante l'impegno di Mary nel tentativo di fuggire e laciarsi alle spalle ciò che pare essere solo una brutta storia da dimenticare, Mary si trova nuovamente al cospetto di Abaddon che le rivela qualcosa di sensazionale ed incredibile: il suo passato è legato ad altre due ragazze, due figlie, che rispondono ai nomi di Aurora e Dike. Il destino delle tre donne è già scritto... ma perché Mary non ricorda nulla? E da dove escono queste due figlie?

"Spetta a me custodire la Chiave, finché non sarà il momento di liberarla", proruppe Abaddon rivolgendosi a una creatura d'ombra dagli occhi fiammeggianti.
"Dammela, Nergal!" gli ordinò con freddezza.

Che cos'è questa chiave? E cosa apre?
Le scoperte di Mary non finiscono, anzi.. scoprirà di essere non solo contesa, ma anche un'arma molto particolare, qualcosa che potrebbe cambiare non solo il suo destino, ma anche quello di altri.
Come effettuare le scelte? Semplicemente pensando al bene delle proprie figlie, pur non sapendo nemmeno come queste possano essere figlie sue.

Diletta Brizzi riesce, in questo capitolo della saga She is My Sin, ad affascinare nuovamente il lettore proponendo avventure diverse dalle precedenti: non c'è la love story con la passione e l'entusiasmo degli amanti, eppure continua lo scontro epico tra le forze del Bene e quelle del Male.
In questa occasione l'autrice inserisce dei collegamenti con i romanzi precedenti e questo consente al lettore di farsi un quadro della situazione: mi piace il personaggio di Mary, che quindi ha un ruolo importante in tutta la storia, ma è anche bello il ruolo di Abaddon che è diverso da quello dei precedenti personaggi maschili. Un bel connubio, qualcosa di piacevole da leggere anche se corto, poiché si legge davvero in poche ore (se poi fate come me, che lo dovete leggere a puntate perché c'è sempre altro da fare >.<)...


Aspettiamo così il quarto capitolo della saga perché sì... non è ancora finito! Motivo per cui quattro gufi, che dimostrano quanto mi sia piaciuta la storia e come sono soddisfatta di averla letta! Brava ^_^


Seguite l'autrice tramite questi canali:


Nessun commento:

Posta un commento