sabato 9 gennaio 2016

Novità Nativi Digitali Edizioni #3

Amici del Bosco,
ci sono novità anche negli store online: sto parlando della Nativi Digitali Edizioni che apre il 2016 con lavori nuovi! Scopriamo insieme quel che mi è stato inviato affinché sfruttassi queste pagine per giungere sino a voi :)

Nella Botte Piccola ci sta il Vino Cattivo
di Diego Tonini
Nativi Digitali Edizioni
Data di uscita:  13 gennaio 2016
Genere: Hard Boiled, Noir, Parodia | Collana:  Storie
Prezzo: 2.99€ | Formato: ebook (epub, mobi, pdf)
Lunghezza:  170 pagine (circa)


Non una delle migliori giornate per Vince Carpenter: dopo aver perso tutti i soldi presi in prestito dal ganster Frankie Codadiporco in una scommessa disastrosa alle corse dei cani, il misero investigatore privato si risveglia in prigione, in pieno doposbronza. Ma ogni tanto la sorte gira bene anche per Carpenter: dopo tanto tempo un cliente, che paga in anticipo per giunta. C’è poco da stare allegri però: quando inizia a investigare sugli scontri tra le gang Lil’ Boyz e Flamingos, Vince non ha ancora la più pallida idea dei guai in cui si sta cacciando…
Sgherri poco raccomandabili, poliziotti ficcanaso, assistenti compassionevoli, associazioni strampalate, whiskey di pessima qualità e una sigaretta accesa dopo l’altra ci faranno compagnia in “Nella botte piccola ci sta il vino cattivo”, hard-boiled surreale nato dalla fantasia di Diego Tonini. Sullo sfondo, la classica metropoli americana in mano al crimine e alla gentaglia, ma le tinte fosche e il tono apparentemente serio celano tutta una serie di situazioni paradossali, che regaleranno più di una risata tra un colpo di scena e l’altro.


L'AUTORE

Diego Tonini da piccolo era biondo come un angioletto, anche se sua mamma gli ha sempre detto che l’anno in cui nacque, il 1978, morirono due papi, e forse è per quello che oscilla da sempre tra euforia e disperazione.
Gli piace definirsi uno Scienziato, anche se i suoi interessi spaziano dalla chimica alla letteratura, dalla fisica all’arte e alla fotografia. Scrive perché crede di essere un genio incompreso, ama l’(auto)ironia tagliente come un coltello e lo humor nero, perché crede che siano una dimostrazione di intelligenza.
Attualmente vive a Treviso con Valentina, pittrice, il loro  bimbo di due anni, Michelangelo e una cagnolina triste di nome Zelda.
Dopo qualche esperienza in concorsi letterari, pubblica il suo primo racconto, L’Ultimo Eroe con Gainsworth publishing nel 2014, seguito l’anno successivo da L’Antro del Drago.
Nativi Digitali segna il suo esordio sulla lunghezza piena, con il romanzo Hard Boiled Surreale “Nella Botte Piccola ci Sta il Vino Cattivo.”
Inseriamo anche in questa occasione l'annuncio circa l'autopubblicazione dell'esordiente Gianluca Giagnorio che ha inserito sullo store Amazon anche il suo lavoro: gli faccio il mio in bocca al lupo e i complimenti per la pubblicazione!! :)

Strade
di Gianluca Giagnorio
Selfpublish
Data di uscita: 20 dicembre 2015
Genere: narrativa contemporanea, generazionale
Prezzo: 4.99€ | Formato: Ebook


Gianluca Giagnorio è un cantautore… anzi no, forse è meglio dire un “sognatore”. Di questi tempi è un mestiere difficile e più impegnativo di molti altri; richiede coraggio, determinazione e passione, insieme ad un’arte rara, ma non estinta, di sapersi ancora meravigliare davanti allo scorrere quotidiano della vita. Difatti c'è meraviglia, poesia e musica, nelle visioni, nei gesti e nei silenzi che Gianluca appunta di volta in volta su un diario destinato a divenire il testamento del suo sogno.
Gianluca è convinto che i sogni ci salvano dalle paure e sprona noi tutti ad inseguirne di folli e bellissimi.
"Strade" rappresenta un percorso autobiografico; un viaggio volto ad individuare la bellezza nelle tappe dell'esistenza. Un cammino che si srotola sui trent'anni di vita dell’autore segnati da crocevia, sensi unici obbligati ed inversioni di marcia. In bilico tra l'anima e il sogno, Gianluca ricerca la propria destinazione nel mondo anche laddove le speranze disilluse ne destabilizzano la rotta. L'elemento che fa da sfondo al viaggio è la passione per la musica; il sogno di vivere per essa, il senso del suo compimento.
"Strade" è una lettura scorrevole e coinvolgente dove ognuno di noi è chiamato ad immedesimarsi nel protagonista. "Strade" è il trionfo della musica dei sogni, un inno alla vita ed un invito a ricercare se stessi, a non rinunciare alle proprie inclinazioni, a non cedere alle pressioni dell'omologazione. È un invito a perdersi, se necessario, per riappartenersi e ritrovarsi più determinati e in ultimo, realizzati. Un invito e allo stesso tempo un augurio.


L'AUTORE

Gianluca Giagnorio nasce a Voghera il 7 settembre 1985 e si appassiona alla musica e alla scrittura già da bambino. Nel 2011 prova ad entrare nella scuola di AMICI , arrivando tra i primi quattro cantautori finali in lizza per un banco ma  non riuscirà ad entrare nella classe pur partecipando a diverse puntate in TV.
Nei mesi successivi forma una nuova band, gli i O e si iscrive ad un concorso regionale Band Race (contest ideato da Marco Guarnerio, storico arrangiatore di Max Pezzali) vincendone il primo premio.
Proprio in una serata di questo contest furono notati da un organizzatore di eventi nel pavese che diede loro la possibilità di aprire il concerto di Umberto Tozzi il 27 luglio 2013 in provincia di Pavia.
Nella primavera 2014, assieme alla sua band, Gianluca partecipa al Festival di Castrocaro, arrivando alle semifinali e la loro esibizione viene  trasmessa in replica il 26 agosto 2014 su RAI1.
Il  26 luglio dello stesso anno, gli i O sono stati chiamati ad aprire il concerto di RAF nella sua unica tappa pavese.
A settembre Gianluca decide di proseguire da solo il proprio percorso musicale, accantonando l’attività con la band e un mese dopo si iscrive ad Area Sanremo col suo brano inedito CAMOSCIO , riscuotendo molti consensi e apprezzamenti.
Nei mesi successivi inizia a scrivere il suo primo libro.
Il 18 luglio 2015, viene chiamato ad aprire il concerto dei NOMADI e si esibisce davanti a più di tremila persone con altri suoi brani inediti.
In agosto accede alle semifinali del Festival di Castrocaro e la sua esibizione live è stata trasmessa su RAI1 il 28 agosto 2015.
Nell’autunno del 2015, con il suo brano Camoscio, partecipa a due contest nazionali (Notti Magiche, Discanto Festival) vincendo rispettivamente “Premio della critica” e “MIGLIOR TESTO”. Tra i giurati c’erano autori, addetti ai lavori e cantanti di fama nazionale (Paolo Vallesi, Matteo Becucci, Mariella Nava, Rosaria Renna).
A dicembre dello stesso anno vede la luce il suo primo libro: STRADE.



Nessun commento:

Posta un commento