lunedì 16 maggio 2016

Finalmente anche io al Salone del Libro di Torino 2016!!

Ragazzi,
che dire??
Sono felicissima!!! Nonostante la stanchezza abbia coinvolto al meglio sia le membra che lo spirito (non immagino coloro che sono lì da giorni, tra organizzazione, preparativi, stand eccetera ^^), sono soddisfatta perché l'intera fiera coinvolge tremendamente anche chi, come me, è semplice visitatore!!

Una volta che si varca l'ingresso e ci si addentra, l'emozione è straordinaria: non sai cosa vedere prima, c'è un mare di gente, stand, luci, code e chiacchiericcio..  Persino un drago riesce ad attirare l'attenzione dei visitatori che, pur non potendolo toccare, fanno a gara per poterlo apprezzare da vicino.

L'adrenalina è a mille, si guarda ovunque nel tentativo di riconoscere alcuni visi di quelle persone - e sono tantissime!! - che grazie all'amore per i libri conosci solo via web.. Speri anche di intercettare il volto di qualche autore, anche solo per presentarti e dirgli a voce che il tuo libro ti piace da morire!

Succede questo, percorrendo i vari corridoi, a naso all'insù per poter leggere i nomi degli stand, coinvolto dagli odori delle aree ristoranti e dai rumori di sottofondo.

Incroci lo stand della Regione Puglia, ospite di quest'anno (che era proprio alle spalle del mega drago dormiente XD); incontri le amiche blogger, anche solo per un rapido saluto, perché whatsapp ovviamente decide di piantarsi nell'attimo in cui ci si sta dando un punto di ritrovo (eh, alle 18 poi si è aggiornata la chat =.=' no comment!); raggiungi lo stand della Dark Zone, conosci Francesca Pace ed il suo staff, compri lì quei libri che avevi adocchiato e segnato già da casa, perché la filosofia è una sola "le Grandi CE hanno già una bella immagine, gli autori sono ormai noti e.. ce ne sono altri, ancora giovani, che scrivono altrettanto bene e meritano di essere letti: a loro va il mio incoraggiamento e supporto!"...



Risate, abbracci, foto e dediche amalgamano l'insieme, i sorrisi sono alla base della giornata, sebbene ormai le gambe siano stanche, la testa è frastornata e tu, dopo tante ore, sei quasi ubriaca.. ma sapendo che dovrai guidare ancora fino a casa resisti, cercando di assorbire ogni energia possibile!

Questo è il mio bottino: ho comprato EMMA, di Francesca Pace e I FIGLI DI DANU, di Melissa Pratelli.
Ho preso poi un'anteprima alla Newton Compton perché c'era un romanzo che mi interessava, e poi il libro di Anna Premoli, L'IMPORTANZA DI CHIAMARTI AMORE e l'altra anteprima ci sono stati regalati dalla CE al momento dell'incontro.

I segnalibri degli ELEMENTI sono bellissimi: ho preso fuoco e acqua facendo contento anche il marito! :)


Sulla PAGINA FB DEL BOSCO trovate tutte le foto del Salone del Libro 2016 - nei giorni prossimi saranno online le interviste a Stefano Santarsiere e Martin Rua!!

Buona settimana a tutti!!


Nessun commento:

Posta un commento