venerdì 28 ottobre 2016

"Halloween Novel's" #4 - Fedor Galiazzo & Alessio del Debbio


Lettori del Bosco,
ben ritrovati! Come stanno andando i preparativi per Halloween? Io, ad essere sincera, devo ancora organizzarmi con le decorazioni in casa per cui sono un pochino in ritardo.. ho tutto eh, ho anche già i dolcetti per i ragazzini che busseranno alla porta, però devo ancora preparare un po' di cosette.

Bando alle ciance.. perché anche quest'oggi intendo deliziarvi con un nuovo duo di autori che hanno partecipato all'antologia di racconti intitolata HALLOWEEN NOVEL'S, insieme alla Dark Zone.

Inizio col presentarvi Fedor Galiazzo, che ha partecipato alla raccolta di Halloween proponendo il suo "Mostromercato": siamo davvero sicuri che i costumi di Halloween del supermercato siano.. a norma di legge? Beh, nel market della cugina di Nello le cose sfuggono un tantino di mano.. XD
Decisamente originale e impensabile, è una breve storia simpatica, curiosa e spaventosa al tempo stesso.. ecco, fossi una commessa non so se lavorerei serena in questo periodo dell'anno ghghgh

Anche Fedor si è fatta torturare da questo quiz terrificante.. eccovi le sue risposte!! ^__^



1) Qual è il libro letto preferito? 

1984 di George Orwell

2) Da quanto tempo scrivi?

seriamente da pochi anni

3) Perché scrivere un racconto a tema? Pro e contro..

Per mettersi alla prova, il contro è che essendo a tema è difficile spaziare per non uscire dal seminato

4) Che cosa pensi della festa di Halloween?

Che mi diverte

5) Sei invitato ad un party del terrore... come ti vesti?

Potrei andare solo con la mia faccia, ma credo mi truccherei di nero e farei un mix tra guerriero Jedi passato al lato oscuro e i personaggi di Harry Potter




Alessio Del Debbio ha, invece, contribuito all'antologia con il racconto intitolato "Bittersüβ", ambientandolo in Germania e.. realizzando qualcosa che mi ha lasciato decisamente schifata XD
Ok, detta così sembra che il racconto non mi sia piaciuto, invece non è vero! Ghghgh semplicemente - sarà che leggendo thriller non è il sangue ad impietosirmi - ha tirato fuori scene raccapriccianti e molto immaginabili, che però non mi aspettavo XD mamma mia! Le descrizioni rendono davvero bene e le scene sono davvero adatte al tema. Confesso che mi aspettavo qualcosa di soft ghghgh


Anche Alessio si è sottoposto alla mia micro-intervista di Halloween fornendoci risposte interessanti...

1) Qual è il libro letto preferito?

Nella mia top 3 ci sono “Il signore degli anelli” e “Le nebbie di Avalon”, due capisaldi della letteratura fantastica, e “Sulla strada”, di Kerouac, che non c’entra niente con il fantasy ma è un vero e proprio inno alla vita. E poi chi non vorrebbe farsi un’avventura on the road attraverso l’America?

2) Da quanto tempo scrivi?

Ho iniziato a scrivere alle superiori, tenevo un diario, lo riempivo di frasi, pensieri, considerazioni sparse, istantanee di vita, poi durante gli anni universitari ho iniziato a riunire i vari frammenti, aggiungendo nuove idee, e lì sono nati i primi lavori compiuti.

3) Perché scrivere un racconto a tema? Pro e contro..

I racconti a tema, così come quelli con paletti ben precisi (lunghezza, genere, ecc), sono sempre stimolanti, occasioni per far lavorare la fantasia ma sforzarsi al tempo stesso di rispettare alcuni punti. Può essere un limite alla creatività, ma sicuramente aiuta a migliorarsi, a mettersi in gioco, ad affrontare tematiche diverse da quelle con cui ci confrontiamo solitamente.

4) Che cosa pensi della festa di Halloween?

Adoro. Sarà anche una festa consumistica ma è molto divertente. Inoltre, da appassionato di leggende e folklore, non posso che apprezzare i retroscena storici e culturali, dal celtico Samhain, a cui dedicherò un mio romanzo futuro.

5) Sei invitato ad un party del terrore... come ti vesti?

Da stregone. Non terrorizza, probabilmente, ma adoro quei bei mantelloni. E poi se il party è noioso posso sempre schioccare le dita e andare da qualche altra parte. Magari a Borgo a Mozzano, al Ponte del Diavolo, per il più grande raduno di diavoli e streghe della Toscana, o presso Dicke Marie, sulle rive del Tegeler See, a Berlino, alla grande quercia delle streghe.




Ringrazio Fedor e Alessio per essere stati con noi in questa settimana terrificante, sperando presto di leggere altri piacevoli lavori ^__^

2 commenti:

  1. Grazie mille! Lieto di averti spaventata ihihih! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eeeeh XD davvero è stato sorprendente! ^__* Grazie per essere passato ^^

      Elimina