martedì 9 dicembre 2014

"Non Andare Via" - Bianca Wehowski Quaglia


Carissimi Book Lovers,

quella di questa sera è un'anteprima molto delicata e molto particolare, oltre che prettamente esclusiva...
Il libro è di una scrittrice esordiente, il tema affrontato è quello della 'vita con un malato di Alzheimer'...
Fatte le dovute premesse vado a presentarvi quello che ritengo uno splendido romanzo, seppur corto, di tipo autobiografico, capace di far riflettere e di trasmettere quelle delicatezze e accortezze che solo chi è veramente a contatto con una realtà del genere ne conosce l'esistenza.
Nulla di pesante né di complicato, solo da leggere ed apprezzare per la piacevolezza della descrizione di contenuti diversamente forti e spesso drammatici.




Titolo: Non Andare Via
Autore: Bianca Wehowski Quaglia
Editore: Effatà Editrice
Collana: Vita-grafie
Formato: Cartaceo
Pagine: 79
Prezzo: 8 euro
ISBN: 9788874029976
Uscita: gennaio 2015

"L'Alzheimer è subdolo e ti entra in casa di soppiatto. Come un ladro si impossessa piano piano di tutto: prima le parole, i ricordi, i gesti, poi la personalità, i sentimenti, la dignità. Dopo, non ancora soddisfatto, si attaccherà come una sanguisuga a chi accudisce e ama il malato, rubando la sua felicità familiare, a volte la salute e magari anche l'anima. Ma non la mia."




E’ dicembre 2010 quando Marco va a fare la visita medica dal neurologo specialista accompagnato dalla moglie, qui Lei riceve quella conferma e quella diagnosi che sperava di non dover sentire mai: Alzheimer.
No, non si tratta di un incubo. Si tratta della realtà. I problemi di comunicazione e di memoria, già riscontrati nel 2009, erano quel che si suol dire ‘un avvertimento’. A fine 2010, invece, ecco la conferma. D’improvviso la vita della coppia cambia, totalmente, poiché la malattia, che è degenerativa e quindi destinata a peggiorare nel corso del tempo, agisce in maniera molto rapida a cui si aggiungono, purtroppo, imprevisti ed eventi che complicano le cose. Marco inizialmente vive a casa propria con la moglie che amorevolmente lo accudisce finché le è possibile… poi, però, gli eventi costringono la donna a portarlo in una casa di cura: il personale qualificato, l’assistenza medica costante e la serenità del posto paiono essere apprezzati da Marco che, però, pian piano crea intorno a sé quel mondo entro cui si rifugia, tagliando fuori ciò che non gli appartiene. La figlia di Marco, però, sembra non apprezzare gli sforzi della moglie di suo padre tanto da cercare di metterle i bastoni tra le ruote, invano.
L’aiuto dei servizi del territorio unito a quello della frequentazione di un gruppo di Auto Mutuo Aiuto si rivelano molto utili, tanto da regalare comprensione, maggiore serenità e lo spunto per andare avanti nei momenti più difficili poiché solo insieme a persone che condividono lo stesso disagio ci si sente veramente capiti.

Commento

Un libro introspettivo, liberatorio, veritiero, capace così di avvicinare gli estranei ad un mondo molto particolare e molto delicato qual è quello della malattia di Alzheimer: come tanti altri malanni, purtroppo finché non si è coinvolti da vicino certi passaggi rimangono invisibili ai nostri occhi, non vengono percepiti, non saranno mai compresi. Solo vivendo ogni giorno accanto al malato, toccando con mano il quotidiano, affrontando la realtà dei giorni che si susseguono, è possibile capire realmente la situazione e le difficoltà che ruotano intorno. L’autrice riesce, con questo suo romanzo, a coinvolgere il lettore tanto da consentirgli di immaginare le situazioni, percepire lo stato d’animo nei momenti più forti e scoprire quel che solitamente i medici, davanti a simili diagnosi, non sanno assolutamente spiegare. Molto spesso si è soli, ad intraprendere un percorso del genere: Lei è riuscita, grazie al gruppo di Auto Mutuo Aiuto a cui partecipa, ad affrontare determinati passaggi con coraggio e determinazione, lottando per gli interessi del marito che, nonostante la malattia, è una persona con una dignità e dei sentimenti da rispettare.


Il libro sarà disponibile nelle librerie a partire da gennaio 2015.
E’ però possibile acquistare alcune copie in anteprima presso la Sede dell’associazione A.M.A. di Pinerolo.
Info e prenotazioni: ama.pinerolo@alice.it


Nessun commento:

Posta un commento