lunedì 27 novembre 2017

"Araba fenice" di Michele Sbriscia - Recensione

Siete pronti con la tazza del the e i biscotti? Vi siete messi comodi sul divano o sulla poltrona? 
Vi presento la mia ultima lettura: "Araba fenice" di Michele Sbriscia - edito da Letture animate.

Seguiamo insieme una piuma di fuoco e scopriamo i misteri della storia e gli scherzi della nostra mente


Araba fenice
di Michele Sbriscia
Edizioni Letture animate

formato Kindle Euro 0,99



Cosa accade quando un uomo tranquillo, titolare di un’agenzia di viaggi, si innamora di una prorompente ragazza di origini orientali di nome Kari?
 Tutta la sua vita viene stravolta…..per amore  penserete voi? e l’ho pensato anch’io. Invece cari lettori non facciamoci prendere per il naso.






LA MIA OPINIONE

Il romanzo si dipana su più piani di racconto: da un lato c’è la tranquilla vita di Andrea Sgroglia, che si ritrova suo malgrado coinvolto nelle vicende famigliari della bella Kari, la donna di cui si è innamorato. La sua storia si intreccia con la terrificante presenza di Taoufik, fratello della donna in cerca di vendetta e di un tesoro famigliare.

A complicare la situazione molti altri personaggi che si muovono intorno a loro: il sig. Sindaco e il suo aiutante o ancora oscuri oggetti, come un misterioso manoscritto settecentesco e un foglietto bruciacchiato che riporta gli ingredienti per una potente e importante formula.

E le visioni? Vogliamo parlare anche di quelle? 

Tutto il romanzo ne è pervaso. Il nostro protagonista è  continuamente sballottato avanti e indietro nel tempo e le visioni sono terrificanti.

E come se non bastasse la scrittura ci porta a spasso nel tempo e nella storia, proponendoci scorci della splendida e storica città di Fano. 

Superbo a mio parere l’ultimo capitolo con la figura di Cagliostro e la fortezza di San Leo.


Cosa mi ha divertita di più del romanzo?

la capacità dell’autore di portarci lungo un sentiero, farci credere che quella è la strada giusta e poi improvvisamente cambiare via. Tutto quello che ci sembrava di aver capito improvvisamente torna confuso e dobbiamo ripartire da zero.
Dobbiamo arrivare per forza alla fine per scoprire come stanno veramente le cose. 
Gli ultimi due capitoli sono in assoluto i migliori.

L’inizio mi ha messo un po’ in difficoltà, mi sembrava infatti particolarmente nebuloso ma datemi retta arrivate in fondo… non ve ne pentirete.


Alla prossima lettura....





Nessun commento:

Posta un commento